7 aprile: Giornata Mondiale della Salute

Per rivendicare il diritto universale alla salute;

Per una Sanità Pubblica, diffusa sul territorio;

Per la tutela dei diritti degli anziani e dei disabili e delle loro famiglie;

Per il riconoscimento dei diritti delle lavoratrici e lavoratori della sanità;

Per contrastare il sistema delle cooperative e del caporalato, largamente presente all’interno del sistema sanitario nazionale e regionale.

La CUB di Roma e l’Associazione Anchise hanno deciso di promuovere il presidio per celebrare adeguatamente la giornata mondiale della salute:Il diritto alla salute, come tutti i diritti universali, si tutela solo con la partecipazione attiva e la pressione e il controllo dei cittadini e delle cittadine. Le cronache e l’esperienze di questi anni dimostrano che, al contrario di quanto viene dichiarato, la salute è, di fatto, una merce sulla quale si riversano gli interessi delle mafie, della speculazione e degli appalti. E, con miliardi di euro del Recovery Fund, il rischio che tutto ciò si ripeta è grande, se non ci sarà la spinta e la presenza della cittadinanza.

Appuntamento al presidio

Art.32 della Costituzione “La Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell’individuo e interesse della collettività, e garantisce cure gratuite agli indigenti”.

Dalle 10 alle 13

PRESIDIO davanti al MINISTERO DELLA SALUTE

Piazza Castellani

Se ti è piaciuto questo articolo condividilo nei tuoi profili social. Grazie!

Leave Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *