ANCORA SCIOPERO: NON SI FERMA LA LOTTA DEGLI OEPAC

Partecipatissimo, nonostante i tentativi di boicottaggio, lo sciopero degli AEC/OEPAC del comune di Roma, contro il nuovo regolamento del servizio approvato dall’Assemblea Capitolina. Una delegazione ha incontrato l’assessora Pratelli e il capo di gabinetto Albino Ruberti.

È stato subito chiaro che l’internalizzazione non è nelle priorità di questa amministrazione, che intende, invece, procedere, in via sperimentale (anche se non si sa fino a quando) con l’accreditamento.

Restano senza risposta i dubbi e senza soluzione i problemi che le operatrici e gli operatori avevano sollevato.

Sappiamo bene che il regolamento non è l’accreditamento, ma è certo che verrà richiesto alle lavoratrici e lavoratori dell’inclusione scolastica di essere disponibili a lavorare in modalità diverse (a scuola, a domicilio, in ospedale), spostandosi da una parte all’altra della città. Probabilmente si potranno recuperare in estate le ore non svolte durante l’anno scolastico, ma, comunque, i periodi non lavorati, per assenza del bambino, non saranno retribuiti.

Non ci accontentiamo di qualche euro in più al mese, rivendichiamo un lavoro stabile e dignitoso!

La nostra lotta non si ferma. Il nostro obiettivo è l’internalizzazione.

Il 9 e 10 maggio, ancora sciopero!

Se ti è piaciuto questo articolo condividilo nei tuoi profili social. Grazie!

Leave Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *