NUOVO REGOLAMENTO OEPA: ANCORA NULLA PER CHI LAVORA

Con la proposta di delibera, con cui il Comune di Roma si prepara a riscrivere il regolamento dei servizi educativi per l’autonomia e l’inclusione scolastica, la giunta Gualtieri ha definitivamente gettato la maschera.

É chiaro che l’amministrazione non ha alcuna intenzione di dare seguito al processo di internalizzazione del servizio, che verrà affidato tramite un sistema di accreditamento. Nessuna soluzione per gli OEPA, che continueranno a lavorare alla mercé delle cooperative, per poche centinaia di euro, con contratti precari e la sospensione estiva.

Un vero e proprio tradimento per le operatrici e gli operatori che, con le mobilitazioni e la lotta, erano riusciti a raccogliere 12 mila firme per la delibera di iniziativa popolare che proponeva l’internalizzazione progressiva di tutti gli operatori.

Non possiamo arrenderci alla deriva liberista che sta smantellando i servizi pubblici essenziali!

Per rivendicare la dignità del lavoro e l’efficienza dei servizi sociali, invitiamo tutt*, lavoratrici/tori, cittadin* e utenti, a partecipare al presidio che si terrà Martedì 5 Aprile, ore 17, Piazza Madonna di Loreto.

CUB Scuola, Università e Ricerca

Se ti è piaciuto questo articolo condividilo nei tuoi profili social. Grazie!

Leave Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *